Episodio 3.13

Episodio 3.13

Nella logica sistemica, ispirata dal biologo Bertalannfy e riassunta nell’opera di Ervin Laszlo Introduction to System Philosophy (uscita nel 1972 ma iniziata già nel ’67) l’umanità non appare più come una finalità in sé quanto un livello complesso di strutturazione: «può darsi che l’evoluzione sia stata ordinata semplicemente per ottenere la strutturazione della biosfera attraverso livelli crescenti di comunicazione tra un sistema situato sullo stesso piano, cosa che avrebbe come risultato una maggiore integrazione dei super-sistemi al piano successivo».

Se da un punto di vista filogenetico l’umano rappresenta un’istanza mediatrice di primo piano, da quello ontogenetico l’importanza dell’uomo si limita a una «increspatura sulla superficie di un’onda più grande». E anche se Laszlo insiste sul fatto che «l’insieme di tutte le increspature definisce il colore dell’onda», il suo approccio alla soggettività resta profondamente anti-umanista. Ridotta alla «attitudine di un sistema a registrare forze interne ed esterne (…) sotto forma di sensazioni», la soggettività non è più concepita come attributo esclusivo dell’essere umano, e nemmeno dell’animale, ma come un dato universale proprio dei sistemi complessi: «alla fine dobbiamo riconoscere che tutti i sistemi naturali, di qualunque tipo, possiedono una soggettività che ha un grado diverso a seconda del livello o della specie.»

La filosofia sistemica si dimostra assai lontana dall’essere rivoluzionaria come pretenderebbe; rispetto al paradigma informatico si presenta piuttosto come un prolungamento di quel rovesciamento epistemologico operato una ventina d’anni prima da Wiener e colleghi. L’assoluta importanza data ai sistemi naturali ha aperto la strada a una ridefinizione del vivente e della sua autonomia, e di conseguenza al dilagare dell’influenza del modello cibernetico.

 

 

Sommario 3.13

  • Introduzione (con microchip sottopelle)
  • PESTE SUINA – I consigli dei Carabinieri
  • LA 4a RIVOLUZIONE INDUSTRIALE – CRONACHE DA UN FUTURO GIÀ PRESENTE / 1° Episodio, con estratti da: Klaus Schwab, intervista con la rete televisiva svizzera RTS (10/1/2016); Marco Antonio Attisani, conferenze; Joseph Tritto, “La guerra senza combattere”, intervista di Franco Fracassi da Narrative#12; Roberto Cingolani, conferenza “Nanotecnologie per l’essere umano” (2014) – TESTO
  • MINISTERO DELLA SALUTE – Misure di controllo e prevenzione della diffusione della Peste suina africana (18/1/2022) Documento ufficiale
  • PESTE MAIALA – I consigli della Nave dei Folli
  • Primo trapianto di cuore di maiale: Bartley Griffith,  School of Medicine dell’università del Maryland, Baltimora,  a tre giorni dall’operazione (11 gennaio 2022)

Riferimenti 3.13