Episodio 2

Episodio 2

La cibernetica è la scienza del controllo e della comunicazione nell’animale e nella macchina.

Postulando che la società si possa comprendere solo attraverso lo studio dei messaggi e dei mezzi di comunicazione – i messaggi fra l’uomo e le macchine, fra le macchine e l’uomo e fra macchine e macchine – la cibenetica ha dettato la rotta che seguiranno le società nella seconda metà del Novecento.

In greco kubernḗtēs è chi regge il timone della nave, la pilota o governa. Ora è il mondo intero a essere considerato un’imbarcazione, la futura navicella spaziale – e il prototipo umano quello dell’astronauta, rinchiuso nel suo abitacolo che lo protegge dalle minacce esterne e del tutto dipendente dalla tecnologia di cui è equipaggiato.

Con l’avvento delle reti 5G si potenzia ulteriormente la maglia di controllo e comunicazione, forse in modo definitivo. Il comandante continua a rassicurare l’equipaggio che tutto andrà bene, ma nell’oscurità delle tenebre, in alcune città delle contrade di Albione, divampano le fiamme che inceneriscono le nuove antenne.

scarica l’mp3

Riferimenti Episodio 2

  • Autechre, Foil (Amber, 1994)
  • Blackbird Raum, Turning Away (Under The Starling Host, 2009)
  • Michael Radford, Orwell 1984 (1984)
  • Piero Umiliani, Mahna Mahna (1968)
  • Les Violons du Rigodon, Marche des Mules (Fanfare Ménétrière, 2002)
  • Michel Odent, Sopravviveremo alla medicina? (2017)
  • Light bearer, Beyond The Infinite: The Assembly Of God (2013)
  • Ivan Illich, L’aumento delle cure genera nuove patologie (1999)
  • Werner Herzog, Dove sognano le formiche verdi (1984)
  • Demetrio Stratos, Flautofonie ed altro (1978)
  • Trilok Gurtu Band con Oumou Sangaré e Jan Garbarek, Maya (2008)
  • Greg Yaitanes, Manhunt: Unabomber (2017)
  • Norbert Wiener, Introduzione alla cibernetica (1948)
  • Joy Division, She’s Lost Control (Unknown Pleasures, 1979)